Édition de deux catalogues d’art à compte d’auteur

Juin 2019

Ces deux catalogues présentent le travail artistique d’Henri Beaufour des dix dernières années. Sculptures en marbre, bronze, dessins, pastels, gravures, modelages. Ils mettent en valeur la multiplicité des techniques employées, la démarche expressive des œuvres d’Henri Beaufour.

A Colonnata il maiale di marmo

Un monumento realizzato e donato alla città dall’artista Henry Beaufour.

27 GENNAIO 2013

CARRARA. Un maiale di marmo, a tutto tondo, campeggerà molto presto nella piazza di Colonnata. Una sorta di monumento celebrativo per una paese che ha fatto di uno dei prodotti del maiale, il lardo, il suo valore aggiunto.

+ d'infos

Diventandone patria indiscussa e famosa in tutto il mondo.

La statua del maiale arriverà preso a Colonnata con il beneplacito anche dei residenti del paese che è arrivato prima della delibera di gunta che, di fatto, ha accettato il dono che l’artista di fama internazionale Henry Beaufour, pochi giorni fa ha dichiarato di voler fare all’ amministrazione carrarese proprio per Colonnata.

Ed è subito arrivato il via libera dal Comune, perché la donazione della scultura è in linea con lo scopo di riqualificare il territorio attraverso la valorizzazione della cultura locale e l’arricchimento dell’arredo cittadino.

E, così, prima del passaggio in giunta, è stato effettuato un sopralluogo anche con rappresentanti dei residenti ed è stata proposta la collocazione ella statua in prossimità della piazza del paese.

E si è pure provveduto ad effettuare la relativa comunicazione al settore Arredo Urbano del Comune a cui spetta la competenza della collocazione dell’opera.

Insomma, vista l’opportunità di accogliere la donazione artistica, in quanto garantisce un arricchimento del patrimonio comunale e la valorizzazione di uno dei principali prodotti tipici del territorio quale il lardo di Colonnata.

L’amministrazione ha dato l’ok ad accogliere il maiale d’autore. Adesso al Comune non resta che stabilire i tempi e la collocazione definitiva ma è davvero questione di poco: e poi il monumento al maiale troverà la “sua” casa naturale, in quel di Colonnata.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

La festa del lardo al via oggi e in paese una nuova scultura

CARRARA. Parte oggi e prosegue fino a domenica la prima “Festa del lardo di Colonnata Igp”: dalle 17, bus navetta, stand aperti, buona tavola (con i piatti preparati nella nuovissima cucina) e...

+ d'infos

23 AGOSTO 2013

CARRARA. Parte oggi e prosegue fino a domenica la prima “Festa del lardo di Colonnata Igp”: dalle 17, bus navetta, stand aperti, buona tavola (con i piatti preparati nella nuovissima cucina) e ovviamente gli immancabili panini con il lardo.

L’iniziativa è a cura di “Fai vivere Colonnata” e Pubblica Assistenza.

E intanto, proprio in questi giorni è stata collocata nella piazza del paese di Colonnata la scultura donata al Comune di Carrara dall’artista francese Henry Beaufour e raffigurante un maialino in marmo (foto Veronica Gaido). L’opera riassume in sé due elementi identificativi del territorio: il marmo e il lardo. La proposta di collocarla a Colonnata, su indicazione stessa dell’autore, è stata dunque accolta con entusiasmo dai residenti. Henry Beaufour, scultore di fama internazionale, ha voluto omaggiare il paese dove da giovane era venuto con il padre: un riconoscimento al fascino antico di questo luogo e un ricordo legato ad un periodo particolarmente felice della vita dell’artista. L’Amministrazione comunale, che aveva accettato con una delibera di Giunta il dono, ringrazia Henry Beaufour per aver onorato Carrara con una delle sue opere, realizzata appositamente per il paese: la scultura si pone in linea con l’azione di riqualificazione del territorio perseguita dall’Amministrazione attraverso la valorizzazione della cultura locale e l’arricchimento dell’arredo cittadino. Nei mesi scorsi è stato effettuato un sopralluogo da parte dei tecnici degli uffici comunali, che assieme ad una rappresentanza dei residenti, hanno deciso di collocare la scultura nella centralissima piazza del paese, dove potrà essere ammirata sia per la festa del lardo sia dai tanti turisti che in ogni periodo dell’anno si recano a visitare le cave.

Voir l’article

Notre site internet utilise des cookies pour améliorer votre expérience de navigation.